Cappuccino suzuki

Il modello Suzuki Cappuccino è un piccolo roadster a due porte e due posti, che è stato introdotto per la prima volta dalla società automobilistica giapponese Suzuki nel 1991.

Il cappuccino suzuki

La prima presentazione dell'auto al di fuori del Giappone si è tenuta nell'ottobre 1992 al British International Auto Show. Una delle idee principali in quei giorni era creare un'auto che fosse economica nel pagare le tasse e l'assicurazione in Giappone. Tuttavia, vale la pena notare che questo non è diventato un ostacolo alla creazione di una vera macchina sportiva. Lo spirito sportivo del Cappuccino Suzuki è posato, come negli esterni, e nell'attrezzatura tecnica. Per quanto riguarda l'esterno, un hardtop rimovibile, che a sua volta è composto da tre parti, svolge un ruolo non importante. Di conseguenza, la vettura poteva fungere da coupé, T-top, auto sul retro di una targa e anche come cabriolet (per questo bastava rimuovere il lunotto). Il passo della vettura era di 2.060 mm, lunghezza - 3.295 mm, larghezza - 1.395 mm e altezza - 1.185 mm.

Sotto il cofano, il Cappuccino Suzuki aveva un motore DOHC a tre cilindri a 12 valvole longitudinalmente turbocompresso con un volume di 0,7 litri e 64 CV. con iniezione di carburante distribuita e intercooler. La prima versione del motore fu chiamata F6A, e più tardi fu installato il motore K6A, più leggero e con una trasmissione a catena al posto della cinghia utilizzata nel motore F6A. Tale unità di potenza abbinata a una trasmissione manuale a 4 velocità consentiva di raggiungere una velocità massima di 150 km / h. Vale la pena notare che il peso dell'auto era solo di 700 kg.

Modificato 1991 Suzuki Cappuccino - One Take

L'impianto frenante comprendeva freni a disco anteriori e posteriori. Le sospensioni anteriori e posteriori erano a molla a doppia leva. La macchina era anche equipaggiata con un servosterzo elettronico. Guidare alla roadster era posteriore.

Nel 1995, una modifica del Cappuccino di Suzuki fu rilasciata sotto il nome di EA21R, che ha incluso una trasmissione automatica di 3 velocità. Come opzione, il costruttore si è offerto di dotare la vettura di un airbag sul lato del conducente e di un sistema di frenata antibloccaggio (ABS). Inoltre, alcune auto erano dotate di specchietti laterali elettrici.

La produzione di Suzuki Cappuccino nello stabilimento di Kosai è stata completata nel 1997 e le vendite di automobili sono cessate alla fine del 1998. Per l'intero periodo di produzione dal 1991 al 1997. 28 010 roadster sono stati rilasciati. I principali concorrenti in quel momento erano auto come Autozam (Mazda) AZ-1, Honda Beat e Daihatsu Leeza Spyder.

Aggiungi un commento