Opel ascona

Opel Ascona 400 - Walter Gromöller

Inizialmente, Ascona doveva essere prodotto come Kadett C, e i primi prototipi furono realizzati in questa forma. Allo stesso tempo, il capo di Opel Bob Lutz ha proposto di creare una nuova gamma di modelli. È così che è nata la formazione indipendente Ascona.

L'auto della prima generazione con l'indice "A" è stata prodotta in tre tipi di carrozzeria: una berlina a 2 porte, una berlina a 4 porte e una station wagon. Anche sulla base della berlina a 4 porte prodotta una macchina della polizia speciale.

La trazione posteriore Ascona era equipaggiata con motori 12S / 16N, 16S, 19S, 19E-US con carburatore o iniettore elettronico e cambio automatico manuale a quattro o quattro velocità.

La seconda generazione apparve nel 1975 e ricevette un indice "B". L'aspetto aveva molte caratteristiche simili con il modello della prima generazione. La disposizione classica è stata mantenuta: il motore è di fronte, le ruote posteriori sono in testa. Sospensione comoda e resistente, indipendente nella parte anteriore, dipendente dal retro - il ponte.

Ascona B aveva una vasta gamma di unità di potenza: 1,3 l N / 60 hp, 1,3 l S / 75 hp, 1,6 l N / 60 hp, 1,9 l N / 75 hp, 2,0 l N / 90 hp, 2,0 l S / 100 hp, 2,0 l E / 110 hp e diesel 2,0 litri D / 60 hp

Nel 1981, passa ad Ascona C, costruita su una nuova piattaforma chiamata General Motors chiamata "J-Car". Questa generazione ha avuto poco a che fare con la precedente e la supera in molti modi. Grazie alla disposizione trasversale del motore, la cabina è diventata più spaziosa e confortevole. Ascona C è stata prodotta con un veicolo di tipo berlina a 2 o 4 porte o con un corpo di autovettura a tre oa cinque porte di 5 porte. Per aumentare la resistenza del corpo alla corrosione, gli specialisti Opel hanno realizzato soglie, porte e coperchio del bagagliaio di lamiera zincata.

L'elevata richiesta costante del modello è stata garantita grazie a un design abbastanza pratico e affidabile, nonché a un'ampia gamma di motori a carburatore con un meccanismo di distribuzione del gas come OHC con pulsanti idraulici.

La gamma di motori era composta da quattro carburatori: 1,3 l N / 60 l. s., 1,3 l S / 75 l. s., 1,6 l N / 75 l. s., 1,6 l S / 82 l. a.

La velocità massima di Ascona è compresa tra 140 e 180 km / h. Molte di queste unità di potenza sono prese in prestito dalla Opel Kadett. I motori sono aggregati con un cambio manuale a 4 marce. Invece, su richiesta è stato possibile installare un automatico a 3 velocità (su qualsiasi motore, eccetto 13N). Sono state prodotte quattro versioni: auto sportiva Standard, Luxus, Berlina e SR.

Salon ha presentato una finitura semplice e funzionale. Il cruscotto originale è entrato nella console. Il tachimetro è stato installato solo a partire dall'esecuzione di GL. "Janitor" e rondella sulla portiera posteriore della hatchback sono impostati anche a partire dalla versione GL. Ma la versione più cara della SR / SRi, oltre all'elettropackage e ai "janitors" dei fari anteriori, era equipaggiata anche con sedili sportivi e un volante a tre razze Recaro.

La sospensione anteriore è una McPherson tradizionale con bracci inferiori rigidi e una barra stabilizzatrice, mentre la parte posteriore è semi-indipendente con due bracci longitudinali collegati a un ponte continuo da una barra di torsione e molle accorciate a sezione variabile.

Nel 1982, un certo numero di unità di potenza riempì diesel 1,6 litri D / 55 litri. s., iniezione 1,8 litri LE / 115 l. a. con il sistema di iniezione LE-Jetronic e cambio manuale a 5 marce. Per un costo aggiuntivo, è diventato possibile installare servosterzo, alzacristalli elettrici, specchietti elettrici e computer di bordo. Nel 1982, l'Ascona divenne l'auto di classe media più venduta in Germania.

Il 1983 fu caratterizzato dall'emergere di opzioni come la chiusura centralizzata e gli specchietti retrovisori riscaldati. Sul modello SR con motore LE da 1.8 litri, iniziarono ad essere installati ammortizzatori sportivi. Freni posteriori dotati di un sistema di alimentazione automatico.

Nel 1984 conducono il primo lifting del viso. Fu deciso di cambiare il nome di un set completo di Ascona. La versione base era chiamata LS, Luxus - GL, Berlina - GLS, SR - GT. Tutti i modelli iniziarono ad essere equipaggiati con una fodera del radiatore GT con grandi tappi, sedili regolabili, un cruscotto migliorato e una regolazione interna dello specchio. Sono comparsi un piantone dello sterzo regolabile in altezza e un sistema start-stop per il motore 1.3 S. Cambiamenti nel design della frizione e degli elementi ottici.

Nel 1985, il motore ad iniezione 1.8i apparve con un catalizzatore a tre vie.

Nel 1986 passa il secondo lifting. I fari anteriori e posteriori hanno assunto altre forme. La griglia del radiatore, le griglie di ventilazione e lo spoiler anteriore hanno iniziato a dipingere nel colore della vettura. Nel 1987 apparvero nuovi motori: 1.6i con catalizzatore a tre vie e un mono-iniettore Multec (75 cv), e 2.0i con catalizzatore a tre vie e un iniettore Bosh Motronic (115 cv, senza catalizzatore 130 cv).

Ascona C un tempo ha avuto un grande successo in quasi tutti i paesi europei. Nell'agosto del 1988, alla produzione di Opel Ascona, si decise di fermarsi. Ha lasciato il suo posto Vectra A.

Aggiungi un commento