Opel monterey

2. Revisione OPEL MONTEREY

Nel 1992, avendo deciso di mettersi alla prova nel mercato dei SUV, Opel non ne inventò uno nuovo, ma prese come base la collaudata ISUZU giapponese, e in particolare il modello Trooper. La novità ha ricevuto un nome puramente americano Monterey, in onore della penisola e della baia nello stato della California, uno dei luoghi preferiti per le vacanze degli americani.

Opel Monterey è un'auto giapponese di razza. Creandolo, i tedeschi conservarono la cornice a forma di scatola con cinque traverse, potenti cuscini che separavano il telaio dal corpo e dalla trasmissione.

L'auto è stata prodotta in due stili di carrozzeria: tre e cinque porte. Il mercato europeo è stato fornito in tre livelli: la base, la base corta "sportiva" RS e la lussuosa LTD, che si differenzia dalla base per la presenza di ABS, alzacristalli elettrici, cruise control e sedili riscaldati, oltre a un piantone dello sterzo regolabile. Nella versione a passo lungo, dietro il sedile posteriore, ce ne sono altri due più piccoli pieghevoli.

Monterey distingue l'ergonomia riflessiva del posto di guida e della cabina nel suo complesso. Per comodità, la porta posteriore si appoggia di lato. Il vano bagagli è molto spazioso, ci sono maniglie speciali e cerniere per il fissaggio di oggetti voluminosi.

La linea di propulsori all'inizio della versione era rappresentata da due motori: un V6 a benzina da 3.2 litri (130 kW / 177 CV) o un 3.1TDS diesel turbo da 3,1 litri (84 kW / 114 CV).

Il sistema frenante Opel Monterey è affidabile ed efficiente, e il pedale del freno è molto informativo.

Il design delle sospensioni Monterey è tipico del SUV giapponese degli anni '90. Frontale - indipendente con torsioni e doppi bracci trasversali, posteriore - dipendente: raggio continuo del ponte, fissato sulle leve, elementi elastici - molle.

Opzioni Opel Monterey con motori a benzina può essere equipaggiata con cambio automatico e manuale, solo diesel manuale.

Nel 1996, Monterey subì un restyling. Elenco esteso di attrezzature standard. Un motore turbo diesel da tre litri con iniezione diretta e un sistema Common Rail con una capacità di 159 CV è apparso nella gamma dei motori. e una coppia di 330 n-m a 2000 rpm. Oltre a un nuovo motore a benzina V6 da 3,5 litri e una potenza di 215 CV Regolarmente ha iniziato ad installare due airbag full-size, climatizzatore.

La trasmissione cambiò anche: l'auto si liberò delle frizioni unidirezionali automatiche e ottenne un sistema di vuoto per collegamento di azionamento di ogni ruota aprendo e chiudendo l'asse di asse davanti. Di conseguenza, è diventato possibile collegare la trazione integrale in movimento.

Le copie che fuoriescono dal trasportatore dopo il restyling esteriormente si differenziano da quelle dorestayling verso l'esterno - prima di tutto con una forma meno "rettangolare" della parte anteriore. Interni piuttosto solidi con un enorme pannello frontale alla tradizione americana.

Tuttavia, il restyling non ha aumentato la popolarità del modello, quindi nel 1999 è stato rimosso dalla produzione.

Aggiungi un commento