Plymouth valoroso

1962 Plymouth Valiant, Gateway Classic Cars Nashville # 721

Negli anni '60 compaiono modelli compatti nella gamma di produzione di molti produttori. La società Plymouth, parte della preoccupazione Chrysler, ha rilasciato un'auto chiamata Valiant, che è diventata una delle sue creazioni di maggior successo. In generale, Valiant era rappresentato da un marchio separato come parte di Chrysler, ma apparve sul mercato americano nell'allineamento di Plymouth nel 1961. Il design originale appartiene a Virgil Exner. Valiant divenne la prima auto con un generatore sincrono invece di quello elettrico standard. Questa soluzione di successo è stata successivamente utilizzata su altri modelli. Il corpo stava sopportando senza una cornice separata. Sospensione anteriore su barre longitudinali di torsione. Passo: 2,7 m.

La capacità del motore di 2,8 litri ha sviluppato 100 hp ed era noto per la sua affidabilità e resistenza. Non c'era ancora un V8 standard sulla vettura, ma una versione accelerata dei sei di 3687 cm3 è stata offerta come accordatura per il concessionario. Questa versione era chiamata Hyper-Pack. Le prime vetture prodotte hanno avuto problemi con l'olio che entra nei cilindri a causa di deboli anelli di raschiaolio, ma dopo il rilascio dei primi lotti questo difetto è stato corretto. La trasmissione nello standard era meccanica, a tre stadi, con una leva sul piantone dello sterzo e sincronizzatori nella seconda e terza marcia, come opzione è stata offerta una trasmissione automatica a due velocità. Dal 1961, l'aria condizionata è diventata disponibile come equipaggiamento opzionale.

L'auto è stata un successo sia nel mercato interno che nel mercato di esportazione In Canada, Valiant è stata venduta con opzioni aggiuntive per un clima freddo (unità di preriscaldamento, carburatore con antigelo, riscaldamento, ecc.). Nonostante la popolarità del modello Valiant, nei primi anni '60, Plymouth si è classificata al quarto posto in termini di vendite. La prima generazione non durò a lungo sulla catena di montaggio dal 1960 al 1962.

La seconda generazione fu prodotta dal 1963 al 1967. Sono stati offerti i seguenti tipi di carrozzeria: berlina a due porte e quattro porte, hardtop, reversibile e station wagon. Il design, sviluppato da Elwood Angel (Elwood Engle), era più tradizionale rispetto alla prima generazione. Ma in termini tecnici, la seconda generazione praticamente non differiva dalla precedente. Dal 1964, fu offerto il motore V8 opzionale da 4,3 litri. Questo propulsore nella versione con carburatore bicamera ha sviluppato 180 CV, e nella versione forzata con un carburatore a quattro camere e un rapporto di compressione elevato - 235 CV.

Un particolare successo arrivò nella terza generazione del modello Valiant, prodotto dal 1967 al 1976. Era un po 'più grande dei suoi predecessori. Questa famiglia deve la sua popolarità a una varietà di versioni: da berline di famiglia e station wagon con un design conservatore e un motore economico da 6 cilindri a un Valiant Duster sportivo con un motore V8 da 5,6 litri. Una versione più costosa con un design interno ed esterno migliorato si chiamava Valiant Signet. Le auto di questa generazione erano famose per la loro vitalità e senza pretese. All'inizio degli anni settanta, il 40% delle vendite dell'intero mercato americano compatto era rappresentato da Valiant. L'auto non male è stata venduta per l'esportazione. Successivamente, a causa della scarsa domanda, sono stati esclusi dalla gamma di produzione un versatile e concuriabile.

Nel 1973, l'auto fu aggiornata, ricevè una nuova grata e un paraurti sproporzionatamente massiccio che incontra i nuovi standard di sicurezza federali e resistè a una collisione a velocità fino a 5 miglia all'ora.

Nel 1974, una versione di lusso di Valiant Brougham apparve con un rivestimento in vinile, copricerchi che imitavano un passaruota, un interno migliorato e una griglia di lusso. A un costo aggiuntivo, l'auto era equipaggiata con aria condizionata, cruise control, Hur, servofreno a vuoto, alzacristalli elettrici, sbrinatore lunotto, ecc. C'erano due motori tra cui scegliere: 3,7 litri e 5,2 litri. I propulsori sono stati abbinati a un cambio automatico a tre stadi Torque-Flite.

Nel 1978, il modello Volare viene a sostituire il Valiant.

Aggiungi un commento