Porsche 959

Porsche 959 guidato | ICONE evo

Tutto iniziò con il fatto che nel 1972 il direttore esecutivo Ernst Furmann (Ernst Fuhrmann) decise di abbandonare il classico stile di motore posteriore "Porshevsky" e realizzare una gamma di modelli con un layout motore "normale" e con un raffreddamento "normale", vale a dire. acqua. I risultati dei suoi sforzi sono spesso visibili sulle autostrade europee: questi sono i modelli 924, 944 e, naturalmente, il potente 928, che è diventato quasi il fiore all'occhiello di Porsche invece del modello 911. Il traghetto Porsche provocò una protesta tempestosa, dopo la quale Furmann cedette rapidamente a un nuovo "amministratore delegato".

Questa volta il post caldo è stato occupato da Peter Schulz, un americano di origine tedesca, che avrebbe dovuto intraprendere un'azione decisiva. E Schultz non tardò ad arrivare. Prima di tutto, ha investito molto nello sviluppo della 911, che aveva già iniziato a essere dimenticato. Un cabriolet 911 è apparso, "con un botto" adottato a Francoforte nel 1982. Ma un anno dopo, nel 1983, la Porsche 959 apparve per la prima volta agli occhi di un pubblico sbalordito.

Raccogliendo tutto ciò che è possibile e impossibile, ha personificato la più moderna auto sportiva da Porsche. Era una delle auto più costose e più veloci nella storia del marchio di fama mondiale. Il progetto, sorprendentemente, era tenace. Inizialmente, sono state prodotte solo 20 macchine "da combattimento", che hanno iniziato la loro marcia trionfale attorno ai campionati del mondo. Era una Super-auto che dominava la corsa Parigi-Dakar del 1984-1986. Solo tre anni e mezzo dopo, i primi clienti "civili" hanno ricevuto la promessa "esclusiva", dimostrando una pazienza fenomenale. Il costo di 420.000 DM, che era enorme anche per gli standard odierni (per gli anni '80, la somma era assolutamente fantastica) ha reso l'auto disponibile solo a persone molto ricche. Naprmer, 959-m immediatamente ha ottenuto il milionario Boris Becker. Nel 1987, la compagnia annunciò la produzione di duecento vetture del genere. Nell'88esimo anno, Porsche ha rilasciato altri 50 pezzi, poiché la domanda per il super-costoso 959 ha superato tutte le aspettative.

La base tecnica principale è stata presa in prestito dal modello 956 di sport racing: ho ricevuto dalla sua sospensione primavera-molla delle ruote posteriori e la maggior parte delle parti del motore, sei cilindri orizzontali, con un volume di lavoro di 2850 cm³, con due alberi a camme in ogni testa, quattro valvole per cilindro e raffreddato ad acqua. Due turbocompressori intercooler sono stati serviti da un sistema di controllo Bosch attentamente implementato. E come risultato: 450 CV trasmessi a tutte e quattro le ruote attraverso un cambio a sei marce. Da un punto a 100 km / h, il 959 si accende in soli 3,7 secondi. Tuttavia, grazie alla trazione integrale e al telaio verificato, la supercar è sorprendentemente obbediente e confortevole.

La trasmissione comprendeva anche una scatola e quattro programmi per la selezione dei rapporti del cambio, che permettevano di mantenere gli angoli di elevazione e di discesa sotto controllo elettronico. Un sistema di frenatura antibloccaggio (ABS) elettronico ha migliorato i freni di guida. Una guida silenziosa e silenziosa, una sensazione di totale sicurezza e, allo stesso tempo, prestazioni dinamiche eccellenti.

Una trasmissione sofisticata e controllata elettronicamente si basava sui primi sviluppi del modello 911 con trazione integrale del modello del 1981. Ma questa volta, la distribuzione della coppia è stata monitorata dal cosiddetto. Sistema di frizione elettronica Porsche (Porsche Control Clutch). Il cambio a sei marce, nonostante la coppia elevata di 530 Nm, in combinazione con la coppia principale aveva rapporti di trasmissione ultra-corti.

Anche la sospensione aveva i suoi piccoli segreti. Ad esempio, il sistema di controllo di un barlume stradale. La velocità massima si ottiene con la posizione del corpo di 124 mm sopra il manto stradale, ma non dimenticare che abbiamo una macchina di fronte a noi, progettata per conquistare fuoristrada, e quindi è possibile prendere una posizione di 150 mm e persino 178 mm

Le dure condizioni imminenti dei deserti africani hanno costretto non solo ad allentare il corpo il più possibile, ma allo stesso tempo a renderlo molto più forte del solito. Pertanto, parafanghi leggeri e resistenti, porte, un cofano del bagagliaio e una cappa realizzati con materiali legati all'industria aerospaziale piuttosto che all'industria automobilistica sono stati appesi al telaio in acciaio.

Il design 959 è un ramo separato dell'evoluzione del modello 911. Una sezione di coda più sviluppata con un'ala posteriore "da combattimento" che è completamente cresciuta nel corpo; nelle ali posteriori è possibile vedere prese d'aria per i radiatori dell'aria di sovralimentazione. Sono insoliti: i bordi delle prese sono lisci e uniformi, come se fusi, il che li rende molto naturali. Le griglie sul paraurti anteriore sono "responsabili" della fornitura d'aria ai freni e ai radiatori, i fari sono incassati nel corpo, e gli specchi triangolari su piccole gambe con orecchi ordinati premuti contro i montanti anteriori.

L'aerodinamica del corpo (Cx = 0,31) ha largamente contribuito all'istituzione di una velocità record per quegli anni per le auto di serie - 317 km / h. Solo nell'ottantasettesimo anno, la Ferrari F40 ha superato questa cifra di 6 km / h. Come altre Porsche, la 959 ° fu battezzata con Le Mans. Dopo piccole modifiche apportate per partecipare a gare di questo livello, questa vettura, con il simbolo 961, è diventata la prima nella classe GTX e la settima nella classifica generale, che può essere considerata un successo.

L'interno dell'auto non rappresentava nulla fuori dall'ordinario. "Proprietario Porsche" ha vissuto con sorpresa, scoperto nel 959 ° modello familiare 911 Turbo.

Le ruote per copie seriali avevano una misura adatta di 235 / 45- e 255/40-VR17 e sono state fissate con un dado centrale, come nella maggior parte delle auto da corsa.

Tuttavia, una delle migliori auto mai create da Porsche divenne rapidamente una rarità e un classico della compagnia. Il progetto audace, portato alla vita, è diventato l'opera principale di Peter Schulz all'interno delle mura di Porsche AG. Qualche tempo dopo, lasciò la compagnia. E a Zuffenhausen, hanno acquisito un'esperienza preziosa, che ben presto è stata utile per creare la prossima serie del modello 911 Turbo.

Porsche 959 ha mostrato un potenziale di miglioramento infinito. Nel mercato delle auto da collezione, si trova ora. Debuttando a metà degli anni '80, il 959 e oggi rimane uno dei membri straordinari e sorprendenti della famiglia Porsche. La produzione del modello è continuata fino al 1988

Aggiungi un commento