Rover sd1

1983 Rover 2600 SE SD1 Walkaround e guida

Il modello Rover SD1 è un'automobile di classe dirigente di dimensioni standard in un corpo di autovettura a tre oa cinque porte di 5 porte elegante, che è stato prodotto dalla società automobilistica britannica Rover (a quel tempo faceva parte di Leyland britannico) a partire dal 1976 a 1986. Le lettere "SD" nel titolo sono decodificate come "Specialist Division" (unità speciale), e il numero "1" significa che questo è il primo modello di questa serie. Il modello SD1 ha sostituito due auto contemporaneamente: la Rover P5 e la Rover P6. In molti modi, l'aspetto dell'auto era il risultato di test a lungo termine in una galleria del vento: un tetto basso e una forte inclinazione del parabrezza e una porta posteriore. Nel suo concetto, il design della Rover SD1 assomigliava alla Ferrari Daytona, un'auto sportiva popolare all'epoca. Il passo della vettura era di 2.820 mm, lunghezza - 4.730 mm, larghezza - 1.770 mm e altezza - 1.380 mm.

Per il modello Rover SD1 è stato inizialmente proposto un motore V8 a 8 cilindri con una capacità di 3,5 litri di 155 CV. Il design del propulsore era basato sul motore Buick Fireball creato nel 1961. E 'stato equipaggiato con due carburatori Solex 175. La capacità del motore di questa versione della SD1 è stata la ragione per assegnargli l'indice "3500". Per quanto riguarda la trasmissione, è stato utilizzato un cambio manuale a 5 marce. Tale equipaggiamento ha permesso alla Rover SD1 di accelerare da fermo a 100 km / h in 8,6 secondi e la velocità massima era di 209 km / h. Vale la pena notare che, come opzione, il costruttore si è offerto anche di dotare la vettura di una trasmissione automatica, il che ha reso l'SD1 un serio concorrente anche per la Jaguar XJ6 e la Mercedes Classe S. L'impianto frenante includeva il disco anteriore ventilato e i freni a tamburo posteriori. Il telaio dell'auto è stato quasi interamente preso a prestito dal modello Rover P6, perché all'epoca la società stava attraversando difficoltà finanziarie e non c'erano fondi sufficienti per sviluppare un design completamente nuovo. La sospensione SD1 era indipendente, i montanti MacPherson erano davanti e le molle elicoidali e gli ammortizzatori telescopici erano usati sia nella parte anteriore che nella parte posteriore.

La cabina del Rover SD1 era abbastanza spaziosa e ben attrezzata. L'elenco delle attrezzature includeva le seguenti opzioni: chiusura centralizzata, cinture di sicurezza inerziali, vetri atermici (ad assorbimento di calore) con azionamenti elettrici, servosterzo, un gran numero di spie sul cruscotto. Invece di finiture in legno e pelle del tempo caratteristico di quel tempo, in questo modello l'enfasi principale era posta sull'uso del velour e della plastica di alta qualità.

Nel 1977, nella gamma di modelli della SD1 apparvero due versioni meno costose: "Rover SD1 2300" e "Rover SD1 2600", equipaggiate con motori a sei cilindri in linea da 2,3 (123 CV) e 2,6 (136 CV) litri rispettivamente . Queste unità di potenza sono state progettate dalla filiale Triumph e, nonostante la loro efficienza comparativa e prestazioni dinamiche decenti, erano inferiori al motore V8 a causa della loro minore affidabilità. Tuttavia, hanno permesso di aumentare le vendite di questo modello.

Nel 1980, un'altra versione SD1 fu rilasciata sotto il nome di Vanden Plas. Aveva una gamma più ampia di attrezzature e una migliore finitura del corpo. Per il Vanden Plas c'erano due opzioni di motore: un motore V8 da 3,5 litri e un powertrain a sei cilindri dall'SD1 2600. Il Vanden Plas fu la prima modifica della serie SD1, che subì modifiche esterne. Tutte le altre opzioni hanno ricevuto anche un nuovo design dell'arco.

Nel 1982 venne rilasciata una versione con il nome "SD1 2000", equipaggiato con un motore quattro cilindri da due litri con una potenza di 101 CV. Nello stesso anno, per la prima volta nella storia della Rover, fu installato sulla sua auto un motore diesel a quattro cilindri di 2,4 litri al secondo turbo. La versione diesel si chiama "SD1 2400". Ma l'evento principale di quest'anno per la serie SD1 è stato il rilascio di una versione chiamata Rover SD1 Vitesse, equipaggiata con un motore V8 da 3,5 litri. Ma a differenza della versione SD1 3500, l'unità di potenza aveva un iniettore di carburante elettronico. Un tale cambiamento nel design ci ha permesso di ottenere una potenza pari a 193 CV: la velocità massima di questa versione era di 217 km / h e l'accelerazione a 100 km / h impiegava 7,1 secondi. Pneumatici larghi e uno spoiler posteriore simile a una coda d'anatra, creando ulteriore carico aerodinamico, oltre a ridurre le sospensioni, hanno contribuito a migliorare la stabilità.

Nel 1986, la produzione della serie di auto SD1 fu completata, e fu sostituito dal modello Rover 800, che fu sviluppato insieme a Honda e ebbe elementi di progetto comuni con la Leggenda di Honda.

Aggiungi un commento