Infiniti q50

2018 Infiniti Q50 - Revisione Test su strada

Nel 2013, Infiniti ha mostrato la berlina Q50, che è la prima auto del marchio creato dall'alleanza Renault-Nissan insieme alla preoccupazione Daimler, al Detroit International Auto Show tenutosi a Detroit. La prima europea della novità ha avuto luogo al Salone di Ginevra.

Infiniti Q50

L'output di questo modello è coinciso con il "rebranding" dell'azienda. Infiniti ha completamente cambiato il concetto del nome dei loro modelli. D'ora in poi, tutte le berline, coupé e convertibili della società portano un indice Q, mentre crossover e SUV portano il QX. Negli indici digitali non c'è più indicazione del volume di lavoro del motore. A proposito, la lettera "Q" per Infiniti è un punto di riferimento, dal momento che il primo marchio automobilistico indossava la designazione Q45.

La berlina Q50 ha sostituito il modello G37 nella gamma, sulla piattaforma di cui è stata costruita. Ma la piattaforma FM (Front Midship) è stata notevolmente migliorata. Le caratteristiche degli ammortizzatori e delle molle sono cambiate, la geometria delle sospensioni a leva doppia nella parte anteriore e il design multi-link nella parte posteriore, e le sottostrutture sono diventate più rigide. Più un V6 di benzina spostato al passo e freni facoltativi con pinze a quattro pistoni nella fronte e due pistoni nella retroguardia. Le dimensioni non sono cambiate. Il passo è simile alla berlina Infiniti G (2.850 mm) e la lunghezza è cresciuta di soli 13 mm (4.790 mm).

Anche il layout classico è stato mantenuto, con la possibilità di sostituire la trazione posteriore con una trasmissione a trazione integrale. Nella versione a trazione integrale, la berlina è dotata di una trasmissione Intelligent AWD: uno schema tipico con collegamento automatico dell'asse posteriore attraverso una frizione a lamelle a controllo elettronico. Se necessario, l'AWD intelligente consente di bloccare forzatamente la frizione (a velocità moderata).

I designer di Infiniti sono riusciti a collegare il passato e il futuro. La Q50 dell'anno modello 2014 legge sia le tradizionali tecniche stilistiche per il marchio sia i nuovi elementi presi in prestito dalle concept car Infiniti Etherea, Essence ed Emerge-E. Prima di tutto, è la forma dei fari, l'ottica anteriore a LED, la griglia "volumetrica", i doppi terminali di scarico del sistema di scarico e la curva caratteristica del montante posteriore, che sono diventati attributi del nuovo stile aziendale Infiniti. La berlina ha una buona aerodinamica - il coefficiente di resistenza è 0,26 (per le auto con un pacchetto sportivo - 0,27).

Infiniti Q50

Il clou principale dell'interno era l'interfaccia del sistema di comunicazione Infiniti InTouch. Per non sovraccaricare il driver con un menu complicato, gli sviluppatori hanno diviso il controllo multimediale in due schermi tattili, che erano situati uno sopra l'altro (da 8 pollici sopra e 7 pollici sotto) e occupavano quasi l'intera console centrale. La parte superiore è responsabile del sistema di navigazione e di una serie di impostazioni della vettura. Lo schermo inferiore attira l'attenzione sull'eccellente grafica e buona risoluzione. Puoi scorrere il menu e ingrandire con la punta delle dita InTouch è compatibile con i servizi di Facebook, Twitter e Google, può funzionare con i client di posta elettronica e leggere i messaggi SMS inviati al telefono collegato al sistema.

L'interno di Infiniti Q50 è soddisfatto del montaggio di qualità e dei materiali robusti. Gli interni possono essere rifiniti con inserti in legno lucido o alluminio con una trama complessa (Infiniti li chiama Kacchu). I sedili anteriori sono progettati in collaborazione con la NASA - il loro profilo riduce l'affaticamento del conducente durante i lunghi viaggi. Nella versione S, si distinguono per un maggiore sostegno laterale, il livello di "abbracci" di cui è possibile regolare e il rullo popliteo in partenza. I sedili del conducente e del passeggero anteriore sono mossi da meccanismi elettrici in 8 direzioni, il volante multifunzione rivestito in pelle è regolato per l'angolo di inclinazione e di partenza. Dietro abbastanza spazio per le gambe, ma il tunnel centrale suggerisce chiaramente che il terzo è superfluo. A disposizione dei passeggeri posteriori - deflettori del sistema di ventilazione, un posacenere e un bracciolo pieghevole con due sottobicchieri.

La Q50 ricorderà l'intero mondo automobilistico come la prima vettura con un volante "finto": l'angolo di rotazione delle ruote anteriori è determinato dal cervello elettronico, e il "volante" fornisce solo comandi. Ciò consente alla vettura di mantenere la corsia autonoma, regolando il percorso su terreni sconnessi per piccoli rullaggi, resistendo a raffiche di vento laterali, ecc. Inoltre, il guidatore può scegliere quattro livelli di retroazione, e per motivi di sicurezza, l'elettronica è duplicata da un meccanismo meccanico convenzionale, che viene attivato automaticamente in caso di emergenza.

Infiniti Q50

L'auto ha ricevuto una tecnologia di sicurezza avanzata, un complesso di cui in Infiniti si chiama Safety Shield. Un'auto agli occhi è piena di vari aiutanti elettronici. Il sistema di ritenzione nella striscia (Active Lane Control), basato sulle letture della telecamera che legge i contrassegni, guida in modo indipendente l'auto tra le linee, utilizzando a tal fine la frenatura non selettiva delle ruote con l'aiuto di un VDC, ovvero lo sterzo. E funziona anche se l'autista rimuove entrambe le mani dal volante e livella l'influenza del vento laterale. E quando si tenta di lasciare un determinato corridoio senza accendere il "segnale di svolta" sul volante aumenta lo sforzo.

L'elenco dei sistemi "intelligenti" continua il cruise control attivo con la funzione "Stop and go" (funziona fino all'arresto completo e inizia a muoversi ulteriormente) e Forward Collision Warning, assicurando che il guidatore non arrivi alla poppa del veicolo che precede (frena l'auto ). C'è anche un sistema simile per l'inversione: se i sensori di parcheggio rilevano un ostacolo, impediranno di colpire. Completa l'elenco dei sistemi "intelligenti", il monitoraggio delle zone morte, le telecamere a tutto tondo e gli abbaglianti automatici.

La gamma di motori berlina Q50 è costituita da un'unità modernizzata a 6 cilindri da 3,7 litri a benzina da 328 litri e una centrale ibrida con una capacità totale di 355 cavalli, che comprende un motore a combustione interna da 3,5 litri con una capacità di 296 CV, 68- forte motore elettrico e batteria compatta agli ioni di litio. Come trasmissione, viene offerto un Jatco "automatico" a 7 velocità. Secondo i dati del passaporto, uno scatto fino a "centinaia" di un ibrido richiede 5,1 secondi e la velocità massima raggiunge i 250 km / h. Utilizzando lo switch Infiniti Drive Mode, è possibile selezionare una delle quattro opzioni "factory" per il cambio e il motore, oppure è possibile configurare la modalità personale. E per le auto con un sistema DAS, la variazione della velocità di risposta dello sterzo è inoltre disponibile.

Nel mercato europeo, l'auto è disponibile anche con un motore diesel da 2,1 litri con una potenza di 170 CV. e 400 Nm di coppia. Diesel Infiniti Q50 con cambio automatico accelera a "centinaia" in 8,5 secondi e la velocità massima raggiunge i 230 km / h. È interessante notare che la versione diesel, a differenza della versione a benzina, è anche offerta con un cambio manuale a 6 marce.

Un fatto notevole, il vano bagagli della versione ibrida è molto più piccolo (400 litri contro 510 litri). La parte posteriore del divano posteriore si piega verso il basso per il trasporto di lunga durata. Nel sottosuolo - solo un attrezzo, Infiniti Q50 è equipaggiato con pneumatici run-flat.

Nella configurazione top-end, Infiniti Q50 può memorizzare la posizione dei sedili, gli specchietti laterali, il piantone dello sterzo, il climatizzatore, il sistema di navigazione e le impostazioni del display, la lingua dei messaggi e persino il layout della tastiera utilizzata e il sistema di misure. Inoltre, i parametri di Infiniti Drive Mode Selector e Direct Adaptive Steering, che modificano la modalità di guida, vengono salvati. In totale, è possibile selezionare 96 impostazioni per 10 diverse funzioni per due persone diverse: vengono memorizzate nella memoria di ciascuna delle chiavi dell'auto.

Aggiungi un commento