Opel omega

Il debutto della prima generazione Opel Omega (con il simbolo A) risale al 1986.

raccogli la leggendaria Opel Omega Lotus

Il modello ha sostituito Opel Record e Opel Commodore. L'auto è stata prodotta con berlina e carrozzerie, quest'ultima ha ricevuto il prefisso Caravan al nome. Opel Omega aveva una vasta scelta di equipaggiamenti di serie e apparteneva a vetture di classe business.

L'interno è conciso e rigoroso. Cabina sufficientemente spaziosa completata da un ampio bagagliaio. Eccellente levigatezza e maneggevolezza sono i componenti principali di Omega.

La gamma delle unità di potenza era rappresentata dai seguenti motori: volume del carburatore a benzina di 1,8 litri; volume di iniezione 1,8 l; 2.0i l; 2,4i; 2,6i; 3.0i, così come i motori atmosferici diesel di 2.3YD e lo stesso turbocompresso (2.3YDT e 2.3DTR). I motori sono stati aggregati con una scatola del cambio manuale di cinque velocità o un automatico di quattro velocità che ha modi di inverno e sportivi. Tutti i freni - disco, con un amplificatore di vuoto. Guidare alle ruote posteriori.

Omega di prima generazione ha anche vinto il titolo onorifico di Car of the Year nel 1987.

Nel 1990, Omega stava aspettando la modernizzazione. I cambiamenti all'esterno erano minimi.

Nel 1993, fu deciso di interrompere Omega A. Un anno dopo, Opel introdusse la seconda generazione di Omega, questa volta con un indice B. La novità assomigliava al suo predecessore. Come precedentemente proposto: due tipi di carrozzeria (berlina e station wagon) e trazione posteriore. Ma l'elenco delle attrezzature aggiuntive è aumentato in modo significativo: c'erano airbag per il guidatore e il passeggero anteriore, e i sistemi di condizionamento dell'aria iniziarono ad essere installati in serie complete con motori potenti. Allo stesso tempo, le carenze inerenti al predecessore sono state corrette. Così, ad esempio, la durata del corpo è notevolmente aumentata, è diventata meno suscettibile alla corrosione.

Omega di seconda generazione, diventando più lungo di 113 mm, ha iniziato a sembrare più elegante. Il nuovo design presenta linee lisce ed eleganti, un nuovo design della griglia e un'ottica anteriore più sofisticata con fari allo xeno. Altro acciaio e luci posteriori - per non parlare dei pannelli della carrozzeria riprogettati.

La cabina è rimasta la stessa spaziosa, quindi tre passeggeri possono comodamente sedersi sul sedile posteriore. Il cruscotto è diventato simile al suo "fratello" nel modello Vectra della serie "B", vale a dire: un ampio tachimetro elettronico, un cerchio incompleto delinea un tachimetro. Qui - indicatori luminosi e sui lati - indicatori di carburante e temperatura e un ampio display multifunzione con letture del computer di bordo. Oltre al rivestimento del tessuto senza pretese utilizzato nelle versioni base di Omega, potrebbe esserci una variazione di pelle e, nel pacchetto Sport, viene utilizzato l'alluminio al posto degli inserti in legno. La posizione dei dispositivi di controllo è molto comoda.

I sedili con supporto laterale rigido offrono un maggiore comfort grazie alla doppia struttura e ai numerosi servoazionamenti, che possono essere controllati premendo un pulsante. Un piantone dello sterzo regolabile ti aiuta anche a mettersi al volante.

Opel Omega Evo 500 DTM // Hillclimb Attack

La visibilità e l'isolamento acustico sono stati notevolmente migliorati. L'impianto di climatizzazione con filtri antipolvere integrati mantiene una temperatura ottimale e la qualità dell'aria in cabina indipendentemente dal periodo dell'anno e dalle emissioni atmosferiche.

E ciò che è particolarmente importante è la linea di motori cambiata. Delle vecchie unità è stato lasciato solo un litro monoalbero (OHC) da 20 litri con un sistema di iniezione modernizzato. Nuovi motori a doppio albero (DOHC) con un volume di 2.0i 16V sono stati aggiunti ad esso; 2.5i V6; 3.0 MV6 litri e un nuovo motore turbo diesel 2.5 TD della BMW. I motori sono ancora aggregati con un cambio manuale a cinque marce o un automatico a quattro velocità. Sospensione a tutte le ruote - indipendente; anteriore - come la McPherson, leve oblique posteriori. Freni: a disco, ventilati per tutte le ruote. Dimensioni della gomma: 195/65 НR15. Sterzo - con potenza. Opel, equipaggiata con ABS e PBS, con sicurezza e senza freni di slittamento e accelera su qualsiasi superficie.

Nell'autunno del 1997, il motore turbo diesel ad iniezione diretta da 2.0 litri da 100 CV è stato aggiunto alla linea di propulsori (il consumo di carburante in città non supera i 9,4 l / 100 km).

La sicurezza è assicurata da un carro DSA autostabilizzante con sospensioni posteriori multi-link, elementi di fissaggio della ruota supplementari, barre antirollio rinforzate e cuscinetti idraulici. Inoltre, la nuova Opel ha un controllo antislittamento Electronic Traction Control migliorato, un sistema di controllo del motore e un controllo antibloccaggio con una forza del pedale del freno bassa e un'elevata sensibilità.

Il sistema di sicurezza passiva Opel Omega B comprende zone di schiacciamento del corpo; aumentati bracci delle sospensioni anteriori, che assumono parte del carico; soglie rafforzate; tetto e pilastri; travi di acciaio nella porta; telai dei sedili rinforzati e le loro schiene, così come il piantone dello sterzo che collassa in caso di collisione.

I sedili sono dotati di un sistema di poggiatesta sicuro AHR (Active Head Restraint). Tutti i componenti del sistema di sicurezza passiva in caso di collisione agiscono in concerto - questo è chiamato il sistema di protezione sincronizzata Syncro. Questo è solo il serbatoio del carburante non è installato nel migliore, in termini di sicurezza, luogo, vale a dire: nella zona di deformazione del tronco.

Nel 1999, sei anni dopo l'inizio della produzione della seconda generazione, Opel aggiornò il modello. Modificato il design delle parti anteriore e posteriore del corpo, che sono diventate più angolari. L'interno è cambiato, e prima di tutto a causa del pannello, ancora una volta, una forma angolare. Il nuovo volante con quattro raggi e pannelli porta è progettato nello stesso stile. I pulsanti di controllo per alzacristalli elettrici e pulsanti per la regolazione elettrica degli specchietti esterni vengono spostati per comodità sul bracciolo della porta. Omega ha iniziato ad equipaggiare con 5 tipi di unità di potenza: 3 benzina e 2 turbo diesel. La gamma di motori è aperta da un nuovo motore a 4 cilindri con una capacità di 2,2 litri di 144 litri. a. Ha sostituito il 2 litri usato precedentemente (116 hp.). Avendo installato un motore di nuova generazione, i progettisti sono riusciti a risolvere diversi problemi contemporaneamente: aumentare la velocità massima, ridurre le vibrazioni (dovute all'uso di due alberi di equilibrio) e ridurre anche il consumo di benzina.

Nel 2002, c'erano due sei a forma di V di 2.6 e 3.2 litri.

La nuova Opel Omega ha ereditato dai suoi predecessori tutte le straordinarie caratteristiche che lo hanno portato al successo: ottimo rapporto qualità-prezzo, potenza ed efficienza del motore, ampio volume utilizzabile e maneggevolezza eccellente.

Aggiungi un commento