Plymouth viaggiatore

Il lancio del minivan Plymouth Voyager a grandezza naturale è iniziato nel 1974.

1984 Plymouth Voyager / Dodge Caravan | Retro recensione

Alla base del progetto dell'auto c'era la piattaforma Chrysler AB. La Voyager potrebbe avere due tipi di performance: la solita 4 porte - SWB e la estesa 6 porte - Grand. Ha trasportato da 12 a 15 passeggeri, a seconda della modifica. Questa Voyager aveva una guida solo sulle ruote posteriori, in futuro l'auto poteva essere sia con trazione anteriore che a trazione integrale. Queste auto erano Dodge Sportsman e Dodge Ram Wagon. La loro produzione continuò fino al 1983.

Plymouth viaggiatore

Nel 1984, la Voyager di nuova generazione, che è considerata la prima, fu pubblicata sulla piattaforma S. Un furgone simile era il Dodge Caravan; nella stessa nicchia è stata presentata la francese Renault Espace. I minivan Chrysler fabbricati nello stabilimento di Windsor (Ontario, Canada) sono riusciti a occupare quasi completamente questo segmento di mercato nel Nord America. Inoltre, nel 1985, la rivista "Car and Driver" Voyager è stata inclusa nell'elenco delle dieci migliori auto.

La Voyager è stata offerta con tre livelli di equipaggiamento: base, media SE e la LE più costosa. Quest'ultimo aveva un decoro in vinile "sotto legno" nel design del corpo. La versione base era a 5 posti, ma era possibile ordinare una terza fila di sedili; poi l'auto, a seconda del layout della cabina è diventato 7 o 8 posti. Dal 1987, sono rimaste in produzione solo automobili a 5 e 7 posti. Il rivestimento era in tessuto o in velluto, nella versione LE - in pelle.

Plymouth viaggiatore

Le dimensioni del corpo base erano 4503/1829/1646 mm con un passo di 2845 mm, nella versione Grand, la cui generazione successiva cominciò a essere prodotta dal 1987, le cifre erano le seguenti: 4874/1829/1643 mm con una base di 3025 mm. Installato sui motori a benzina a 4 cilindri della vettura: 2,5 litri (96 e 100 CV), 2,5 litri Turbo (142 CV), 2,6 litri Mitsubishi G54B, nonché 3 litri V6 Mitsubishi 6G72 (136 e 142 CV) e 3,3 litri V6 EGA (150 hp). Motori aggregati con 5 marce manuale A525 o trasmissioni automatiche: TorqueFlite a 3 velocità e A604 a 4 velocità.

La seconda generazione di Plymouth Voyager è stata prodotta dal 1991 al 1995 sulla piattaforma di Chrysler AS.

1998 Plymouth Voyager Expresso Startup Engine Tour approfondito

L'altro nome di macchina era Chrysler Voyager, e le auto simili furono Chrysler Town & Paese e Dodge Caravan. La loro produzione era situata a St. Louis (Missouri) e Windsor (Ontario, Canada).

Le dimensioni del corpo a 3 porte in SWB erano 4524/1829/1631 mm con un passo di 2852 mm, nella versione Grand - 4897/1829/1646 mm con una base di 3030 mm. La Voyger a trazione integrale era più alta: 1.674 mm per il modello 1991-1993 e 1.671 mm per il modello 1994-1995. Il peso a vuoto del Voyager SWB è di 1.499 kg, il Grand Voyager è di 1.602 kg.

Plymouth viaggiatore

In contrasto con la precedente modifica, che aveva forme squadrate, si è prestata maggiore attenzione ai problemi di aerodinamica nella progettazione dello stile del modello del 1991. L'equipaggiamento includeva tre livelli di allestimento: SE di base, LE media e LX superiore. LX era disponibile solo nella versione corta ed era posizionato come una versione di "sport di lusso"; era caratterizzato da un paraurti grigio chiaro, cerchi in lega, fendinebbia e potenti sistemi di propulsione.

Dal "gemello" aziendale Dodge Caravan van Plymouth Voyager si differenziavano le targhette con il logo del produttore, l'illuminazione e un certo numero di parti esterne minori.

Motori benzina 2,5 l K i4 (96 cv), 3 l Mitsubishi 6G72 V6 (141 cv), 3,3 litri EGA V6 (150 e 162 cv) e 3,8 l EGH V6 (162 CV) erano situati trasversalmente nella parte anteriore. Sono stati abbinati a una trasmissione manuale a 5 velocità, 3AKPP TorqueFlite o 4AKPP Ultradrive.

La sicurezza della Voyager è stata aumentata: dal 1991, l'ABS è stato installato sulla vettura, nel 1992 è apparso un meccanismo di attacco per seggiolino per bambini e nel 1994 è stato installato il secondo airbag frontale.

Nel 1996 iniziò la produzione della terza generazione di Plymouth Voyager. Alla base del progetto c'era la piattaforma Chrysler NS. Il furgone fu prodotto sia in corpo di 3 sia di 4 porte (tradizionalmente per fabbricanti nordamericani, il portellone posteriore non fu preso in considerazione). Le dimensioni del Voyager SWB sono 4732/1951/1740 mm con un passo di 2878 mm e un manometro di 1600/1626 mm, la lunghezza del Grand è di 5070 mm e la base di 3030 mm. Peso a vuoto, rispettivamente, 1600 e 1669 kg.

Le modifiche hanno interessato le porte scorrevoli, il vinile è scomparso, "sotto l'albero", il rivestimento del corpo, e solo la base e la "media" sono rimaste dalle serie complete.

La gamma di motori installati sulla Voyager includeva un EDZ a 4 cilindri con un volume di 2,4 litri (152 CV, 226 Nm) e motori V6: 3 litri Mitsubishi 6G72 (152 CV, 239 Nm), 3,3 litri EGA (158 cv, 275 Nm) e 3,8 litri EGH (166 cv, 308 Nm). Il consumo di benzina AI-92 in un'auto con un motore di base da 3 litri era di 10,7 litri nel ciclo combinato.

Le unità di potenza sono state aggregate con trasmissioni automatiche a 4 velocità TorqueFlite o 41TE a 4 velocità. La trasmissione manuale per il Voyager è stata interrotta. La sospensione anteriore consisteva in un braccio oscillante, montanti a molla e uno stabilizzatore trasversale, quello posteriore era costituito da un fascio continuo, da molle e da uno stabilizzatore trasversale. I freni anteriori erano installati disco ventilato, tamburo posteriore.

Nel 1996 e nel 1997, la Voyager fu di nuovo inclusa tra le prime 10 vetture dell'anno e nel 2000 la produzione del Plymouth Voyager, come la maggior parte dei modelli Plymouth, fu interrotta.

Aggiungi un commento