Porsche 911

La mia settimana con la Porsche 911 GTS 2018

La storia del 911 ebbe inizio nel 1963, quando fu presentata per la prima volta al salone dell'auto di Francoforte. Quindi nessuno ha previsto che la macchina durerà sul nastro trasportatore per più di cinquanta anni e diventerà una leggenda di tutti i tempi e di tutti i popoli.

Il nome, tuttavia, era diverso. Il modello fu chiamato Porsche 901. Tuttavia, scoppiò uno scandalo con la ditta Peugeot, che rivendicò i diritti sui nomi dei modelli con uno zero nel mezzo. In Porsche, non persiste, e, senza ulteriori indugi, ha cambiato lo zero a 1. Di conseguenza, il mondo ha ricevuto la stessa 911 - una macchina a trazione posteriore testarda e un'auto con motore posteriore, che ha sostituito modelli meno resistenti 356.

Con la sua forma semplice, il modello 911 ricorda ancora lo stile e la qualità del suo predecessore. Ma Ferry Porsche ha definito un compito chiaro per gli sviluppatori e i progettisti: la nuova vettura dovrebbe essere più potente e potente. Ci aspettavamo nuove soluzioni in termini di comfort. L'auto non è facile da far scivolare rapidamente sull'asfalto, e ha un interno spazioso e un tronco decente. L'ultimo progetto dell'auto ricordava ancora a prima vista il modello 356, ma in realtà c'erano cambiamenti globali. Porte strette e una grande finestra contribuivano a creare più spazio. La distanza tra le ruote era più lunga di 15 cm. Ciò ha dato più spazio e ha anche permesso di ottimizzare il telaio.

La modifica dei primi anni di rilascio fu equipaggiata con un motore a 2 cilindri da 6 litri con una capacità di 130 cavalli. La velocità massima dichiarata era di 210 km / h. Accelerazione da 0 a 100 km / h per 8,5 secondi.

L'unità di alimentazione era in gran parte in alluminio per non superare il peso totale della vettura. Il sistema di trasmissione era di sport automobilistici: un sistema di lubrificazione a carter secco e alberi a camme per ogni cilindro situato in cima. Insieme a un cambio manuale a 5 marce (prima marcia in basso a sinistra), il sistema di trasmissione ha permesso di fornire più potenza.

Uno nuovo apparve nella sospensione delle ruote: montanti ammortizzatori compatti sono stati costruiti davanti, grazie al quale è stato realizzato un posto nel bagagliaio. Nella parte posteriore, il ponte dell'asse oscillante 356 è stato sostituito con un braccio di sospensione indipendente diagonale. Nuovo nel modello 911 è diventato uno sterzo a pignone e cremagliera, e le ruote in acciaio da 15 pollici con pneumatici stretti da 4,5 pollici sono dotate di quattro freni a disco.

Tutti questi vantaggi hanno contribuito al fatto che ogni guidatore ha visto un'auto sportiva super moderna nella nuova Porsche 911.

Nel 1965, al Salone di Francoforte, Stuttgarts mostrò una versione insolita di una decappottabile. È così che è apparso il nome storico 911 Targa. Il nome è stato scelto in onore della famosa razza italiana Targa Florio, in cui Porsche ha brillato in quel momento. Inoltre, uno dei significati di questa parola italiana è "scudo" - in un primo momento, Porsche ha presentato la 911 Targa come "la prima decappottabile sicura".

Dietro lo schienale dei sedili anteriori della Porsche 911 aperta c'era un ampio e, francamente, non il più elegante arco di sicurezza. Un pannello di plastica rimovibile è stato installato direttamente sopra le teste dei piloti, e un tendalino morbido con una finestra di plastica copriva i sedili posteriori. Il lunotto posteriore è realizzato in materiale sintetico collegato all'arco di sicurezza del corpo con una cerniera. Questo design ha aumentato il rumore durante la guida, inoltre, è stato realizzato in materiale sottile. Questa carenza fu eliminata nel modello del 1969, quando la tomaia era di plastica, e il lunotto ben fissato era fatto di vetro stampato. La 911 Targa ha perso il carattere della cabriolet, ma l'interno è diventato meglio protetto dall'umidità e dal vento.

A proposito, il primo cabriolet tradizionale basato sulla 911 ° apparve solo nel 1983 - quasi 20 anni dopo la prima Targa.

Nel 1966, la 911S (Super) apparve con una mandria di 160 stalloni, che aumentò la velocità massima a 225 km / h. L'accelerazione da 0 a 100 km / h ha iniziato a prendere 8 secondi. Ciò è stato possibile grazie a alberi a camme più sportivi, valvole più grandi, testate del cilindro migliorate, un più alto grado di compressione e un carburatore Weber. Inoltre, uno stabilizzatore supplementare sull'assale posteriore e un ammortizzatore di Kony si sono occupati della sospensione e del bilanciamento della vettura. Esternamente, questa versione è leggermente diversa dalla Porsche 911, ma si distingue con cerchi in lega a 5 razze.

Nel 1967 (da questo punto in poi, la serie A andò) una modifica più economica della 911T (touring) con una potenza di soli 110 CV apparve. e un cambio a quattro velocità. Allo stesso tempo, la vecchia versione della "semplice" 911 era dotata di una cabina più costosa e iniziò a vendere sotto il nome 911L (luxurios).

Nel 1967, Porsche introdusse un'altra versione del modello 911th, la 911 R. La potenza del motore fu aumentata a 210 CV. a 8000 rpm Un totale di 20 auto sono state rilasciate questa modifica.

L'anno modello 1968 (serie B) ha mostrato al mondo una modifica di E, che, per essere onesti, ha semplicemente sostituito la precedente 911L, tuttavia, è stata individuata da Porsche come l'anno dei modelli di modifica B. La ragione di questo grave aumento di potenza dovuto al sistema di iniezione Bosch. La versione E aveva una potenza di 140 CV e la versione 911S aveva 170 CV.

Il 1970 è stato caratterizzato da un aumento della cilindrata a 2,2 litri. La potenza ha anche aumentato 125 CV nel 911T, 155 CV il 911E e 180 CV per il 911S più potente. Quest'ultimo aveva una velocità massima di 236 km / he accelerato da 0 a 100 km / h in 7 secondi. La serie di questo anno modello è stata chiamata Serie C. È interessante che il 911T sia stato completato con il vecchio cambio a 4 marce, ma con il nuovo cambio a cinque marce E e S.

Nel 1970 fu introdotto il prototipo 911 S Monte Carlo. Questa versione sportiva, realizzata sulla base degli ingegneri della 911 S. Porsche, ha cercato di ridurre il peso della vettura il più possibile. Ali e cappuccio in fibra di vetro leggera, porte in alluminio e corpo in acciaio leggero. La potenza del motore era di 250 cavalli. Nel 1970, alle corse di Montecarlo, l'auto prese il 2 ° posto. E nel 1997, ha vinto il Grand Prix di Minneapolis, tenuto tra le auto d'epoca.

Il 1971 è stato tradizionalmente chiamato la serie D, e la capacità del motore è stata aumentata a 2,4 litri.

Nel 1972, la 911S ha ricevuto la sua ultima e più significativa brillantezza. Con una cilindrata di 2,4 litri, aveva una potenza massima di 190 CV. Anche l'unità è stata migliorata, ora era possibile scegliere tra quattro e cinque passaggi. Per la prima volta, uno spoiler anteriore è stato montato sotto il parafango anteriore per stabilizzare l'alta velocità sull'auto più veloce 911. La 911S è diventata un'auto sportiva molto elegante che ha conquistato facilmente i cuori e l'autista poteva godersi il viaggio.

Il corpo della Porsche 911 del 1973 era diverso. L'aspetto dell'auto è aggiornato. Il paraurti si è sbarazzato dei cippatori vecchio stile (zanne). E da quest'anno è apparsa l'eterna divisione in modelli di turbo e non turbo. Il fatto che l'azienda sia stata una delle prime al mondo abbia deciso di produrre in serie automobili con un motore dotato di un turbocompressore è stato un salto qualitativo nello sviluppo del modello 911.

Nell'ottobre del 1974, il modello Porsche 911 Turbo fu presentato al Salone di Parigi. Nel ruolo della principale forza motrice installata motore 3 litri con 6 cilindri e un turbocompressore semplice. A causa di ciò, la vettura aveva caratteristiche tecniche vertiginose: 260 CV a 5.500 giri / min, accelerazione da 0 a 100 km / h per 6 secondi, velocità massima di 250 km / h. Il motore è stato abbinato a un cambio a 4 marce.

Con il passaggio a tale potenza, l'ala spoiler superiore, che preme ulteriormente la parte posteriore della vettura verso la strada ad alta velocità, è diventata completamente logica. Il corpo standard della 911 dovette essere modificato un po ': il modello era così potente da mettere una gomma più larga sul retro, e questo portò all'espansione dei passaruota posteriori. La vettura aveva cerchi in lega leggera da 7 e 8 pollici con pneumatici Pirelli. L'aspetto della 911 Turbo era motivo di orgoglio. Su tutti i modelli Porsche, hanno iniziato a installare paraurti per abbinare il colore del corpo con una parte caricata a molla, che ha permesso di mantenere l'impatto a bassa velocità. Questi segni non solo distinguono la Porsche 911 Turbo, ma conferiscono alla vettura un'aggressività elegante.

Il modello è diventato il fiore all'occhiello dell'azienda e ha determinato lo sviluppo di Porsche per molti anni a venire. L'auto divenne nota non solo come una strada, ha vinto durante la prima partecipazione alle gare a La Manche.

Nel 1978, la Porsche 911 Turbo ricevette un'unità di potenza a tre cilindri di tipo boxer da 3,3 litri. Questo motore accelera l'auto a 100 km / h in 5,4 secondi e ha una velocità massima di 260 km / h. Tale overclocking ha permesso a questo modello di prendere posto nella supercar league, insieme al più costoso: Lamborghini Countach, Ferrari 512BB, Aston Martin Vantage! Consumo di carburante - 12,5 litri per 100 km. Posizionamento del motore - posteriore, raffreddamento - aria, cambio a cinque marce, tipo di guida - trazione posteriore. Peso del veicolo 1335 kg.

La serie esisteva in media 1,5 anni. Pertanto, nel 1989 arrivò alla lettera V.

All'inizio del 1985 apparvero le cosiddette auto turbo. Sembravano esattamente come un turbo, pur avendo motori atmosferici.

Può essere sorprendente, ma nel 1963-1989, la società produsse essenzialmente la stessa macchina. 25 anni sul nastro trasportatore. Questo è il modello discografico.

Se il modello base della Porsche 911 della terza generazione era del tipo 964, la versione 911 Turbo, che debuttò nel 1991, ricevette un nuovo tipo 965 nel nuovo corpo.

L'auto con il prefisso Turbo era ancora il fiore all'occhiello della gamma di modelli Porsche. Sotto il cofano era un motore da 3,3 litri con una capacità di 330 CV. Completa l'immagine della classica trazione posteriore, i freni migliorati ei cerchi da 17 pollici. Con il nuovo cambio a 5 marce e un motore più potente, la versione Turbo è diventata molto più veloce e più dinamica.

Nel 1993, la Porsche 911 Turbo ha ottenuto un nuovo motore da 3,6 litri che produce 360 ​​CV. In apparenza solo due modifiche: ruote da 18 pollici e scritta cromata "turbo 3.6" sul cofano (vano motore).

Cinque anni dopo l'inizio della produzione della carrozzeria 964, Porsche ha rilasciato un nuovo modello (indice di fabbrica 993). Il nuovo corpo era più perfetto dal punto di vista aerodinamico. Il motore è rimasto lo stesso - un oppozitnik raffreddato dall'aria.

Il ritmo di sviluppo di Porsche non ha rallentato e, letteralmente un anno dopo, il modello Turbo è stato introdotto nel mondo, che è radicalmente cambiato. Questa volta, la 911 Turbo aveva a disposizione quattro ruote motrici e una pazzesca potenza di 408 cavalli.

Apparso nel 1996, Porsche 911 Targa (designazione fabbrica - 993) aveva un aspetto completamente diverso rispetto al suo predecessore. Da allora, la caratteristica distintiva della Targa è stata una finestra laterale con un angolo accentato e un tetto in vetro scorrevole.

La quinta generazione 996 debuttò nel 1998. Un modello completamente nuovo - la prima volta nella storia del 911. Dal vecchio coupé c'era solo un layout con una formula di seduta 2 + 2 e la posizione del motore boxer dietro l'asse posteriore. Per la prima volta è aumentato l'interasse di 100 mm. Il corpo ha una nuova forma. L'auto è stata privata dei fari classici sotto forma di occhi di rana. Sotto il cofano, il motore è completamente raffreddato ad acqua e i meccanismi di distribuzione multivalvola di serie. Salon è diventato completamente diverso. I materiali naturali di rifinitura stanno progressivamente cedendo il passo ai materiali compositi e alla pelle artificiale. Porsche 911 ha perso parte del carisma, ma ha continuato a conquistare il mercato.

Nel 2000, sulla soglia di 21 millenni, la Porsche lanciò la 911 Turbo (996) con un motore raffreddato ad acqua con una potenza di 420 cavalli.

La nuova sesta generazione del leggendario modello 911 (tipo 997) ha debuttato sul mercato europeo nel luglio 2004. Il modello si distingue per i classici fari rotondi della serie 911, i nuovi paraurti e il cingolo posteriore ampliati di 30 mm, ma nel complesso, lo stile 997 può essere descritto come evolutivo.

Porsche 911 Turbo (tipo 997) - il modello più veloce e perfetto. Grazie a due turbine, un motore a sei cilindri orizzontalmente contrapposti con quattro valvole per cilindro, ha una capacità aumentata fino a 480 litri. con., e la velocità massima raggiunge i 310 km / h. Come i suoi predecessori, l'auto ha la trazione integrale. Ora, come standard, questo modello è dotato di quasi tutte le opzioni immaginabili e inimmaginabili offerte da Porsche oggi.

Il 4 novembre 2006, l'evento tanto atteso e molto significativo della storia di Porsche, avrà luogo l'inizio mondiale delle vendite della Porsche 911 Targa nel nuovo 997 ° corpo.

Targa è un concetto completamente unico della gamma di modelli 911. Visivamente, la Targa è dominata da una superficie di vetro che parte dal parabrezza e termina con un vetro posteriore. Stuttgarts ha fatto un buon lavoro sul tetto scorrevole. Il nuovo vetro a doppio strato ha permesso di rendere il pannello più leggero di 1,9 kg. Un nuovo sistema di guide e schermi antirumore riduce la turbolenza in cabina alle alte velocità. Al comando del guidatore, due motori elettrici in soli sette secondi e ad ogni velocità spostano il tetto sotto il lunotto e aprono 0,45 m² di cielo sopra la testa.

La nuova generazione differisce leggermente dal suo predecessore Targa 996 - gli stessi portapacchi, alzando il lunotto con un tergicristallo. Ma per la prima volta nella sua storia, la Targa apparve nella trazione integrale. E in due versioni: Targa 4 e Targa 4S.

Targa-4 è equipaggiato con un motore boxer da 3,6 litri con una potenza di 325 CV, che accelera l'auto da 0 a 100 km / h in 5,3 secondi e consente di raggiungere velocità fino a 280 km / h.

La versione S più potente (Targa-4S) utilizza un motore da 3,8 litri che produce 355 CV. Accelerando fino a 100 km / h in 4,9 secondi, Targa 4S può muoversi a una velocità massima di 288 km / h, che corrisponde alle capacità di una vera auto sportiva.

I motori, i cambi e la trasmissione a quattro ruote motrici con accoppiamento viscoso nell'azionamento delle ruote anteriori sono rimasti gli stessi della chiusa Carrera 4 e 4S. Come la coupé a trazione integrale, la nuova Targa ha una larghezza maggiore (44 mm), rispetto alle versioni a trazione posteriore, le alette posteriori.

Tuttavia, il Targa ha un altro piccolo vantaggio: se si piegano i sedili posteriori, si ottiene una capacità extra del bagaglio - 230 litri. E puoi raggiungerlo con l'aiuto di un vetro di sollevamento, che ha un servoazionamento controllato dall'abitacolo o da un portachiavi.

Nello sviluppo della sesta generazione della 911, gli ingegneri, come in passato, erano guidati dallo stesso principio: creare un'auto senza compromessi che unisse eccezionali prestazioni di guida e allo stesso tempo offrisse un fantastico comfort.

Aggiungi un commento