Porsche 924

1980 Porsche 924 Carrera GT: The Unloved Outlaw

La crisi petrolifera nella metà degli anni '70 ha "colpito" seriamente l'industria automobilistica. Porsche ha risolto i suoi problemi a modo suo. Nonostante il grande successo del modello 911, l'azienda doveva ancora decidere un nuovo design che potesse soddisfare i requisiti tecnici moderni e l'ambiente nel suo insieme. È stato possibile creare un modello di budget (una volta e mezza più economico rispetto al modello base 911) e non sulla base della 911, ma completamente nuovo, da zero. Così nel 1975, la Porsche 924 apparve, la prima auto nella storia della compagnia di design praticamente tradizionale. Il concetto di transaxle è stato sviluppato, in cui il motore era posizionato di fronte, e il cambio nello stesso pacchetto con la coppia principale era nella parte posteriore.

Centralina quattro cilindri da due litri con 125 CV ha dato alla macchina un aspetto completamente diverso dal suo corpo "parenti", buone dinamiche. Anche i fari - e quelli erano nascosti nel corpo per meno resistenza. A quel tempo era un'unità abbastanza avanzata. Insieme con il raffreddamento ad acqua così insolito per Porsche, conteneva iniezione di carburante distribuita e un albero a camme superiore guidato da una cinghia dentata.

Ma la cosa più interessante è che il motore non era uno sviluppo di Porshev. È stato preso in prestito da Audi, o meglio, dalla preoccupazione Volkswagen. Inoltre, la Porsche 924 fu lanciata nella ex fabbrica NSU a Neckarsulma, che allora era di proprietà di Audi, e in seguito fu trasferita a VW.

Un altro interessante non standard per il motore Porsche è stato il cambio. L'unità di potenza è stata spostata in avanti, e con essa non hanno osato farlo, considerando che la distribuzione del peso ideale vicino (circa 52:48) è più prioritaria della migliore producibilità in produzione. Di conseguenza, la "meccanica" in quattro fasi ("automatica" in quel momento era offerta solo a pagamento) era interbloccata con il cambio (l'azionamento tradizionalmente rimaneva sul retro). In questo caso, un albero di guida lungo 20 mm per una maggiore rigidità racchiuso in un tubo che collega entrambe le unità. La sospensione poi anche completamente scossa. Un nuovo schema multi-link con le tradizionali torsioni Porsche come elementi elastici apparve dietro. Ma di fronte agli ingegneri si è di nuovo allontanato dal solito design, usando le molle inusuali per se stessi. Completa l'immagine del meccanismo dello sterzo, privo di potenza.

Nel 1977, in onore della vittoria nel Campionato del mondo nei gruppi 5 e 6, fu lanciata una speciale serie di auto "Martini Edition", dipinte solo di bianco e con una finitura più ricca.

Nel 1978, una modifica della 924 Turbo con 170 "cavalli", tutti i freni a disco e molti altri miglioramenti fu presentata al pubblico. Con tutte le misure, questo modello è stato considerato il più economico al mondo tra le auto sportive.

Il 1 ° gennaio 1981, un americano di origine tedesca, Peter W. Schutz, fu eletto direttore esecutivo della compagnia. La nuova politica aggressiva implicava la prosecuzione della linea 911 e il ritorno della Porsche a Le Mans. Di conseguenza, il settimo posto conquistato sul prototipo Porsche 924 originale, equipaggiato con un motore turbo a 4 cilindri con alberi di equilibratura. Due settimane più tardi, fu annunciato il modello Porsche 944 da 2,5 litri che aveva già una storia di vittorie sportive! Per il suo ultimo anno di produzione, la 924 Turbo ha ricevuto un sistema di sospensioni e sterzo modificato dalla 944.

Nel 1982, il 100.000 ° 924 fu rilasciato, rispettando così l'accordo con la VW-Audi del 1975. Il modello 944 viene messo in produzione, ma viene anche assemblato nello stabilimento di Neckarsulm, tuttavia i motori vengono forniti da Zuffenhausen. Dopo il termine del rilascio della modifica Turbo, il modello 924 ha ricevuto un salone dal 944, uno spoiler posteriore in poliuretano e un isolamento acustico supplementare. I volumi di produzione sono aumentati, i profitti aumentati.

Nel 1984, il modello 924 ha ricevuto un ugello lavavetri con riscaldatori e il vetro stesso con diversi gradi di colorazione. Per rafforzare la sua posizione negli Stati Uniti, Porsche apre una filiale di Porsche Cars North America (PCNA) nella città di Reno con il 96% del suo capitale. La 944 Turbo, non ancora annunciata, ha vinto la 24 ore di Nelson Legend in Ohio con un convincente vantaggio di 42 giri!

Nel febbraio del 1985 fu presentato il modello 944 Turbo, che aveva la stessa dinamica del leggendario 911. La potenza del motore era di 220 CV, che è solo 11 CV. meno di 911. A luglio, l'ultimo 924 fu rilasciato con un motore di 2 litri da 125 cavalli, la produzione totale ammontava a 137.500 unità.

Dall'anno modello del 1986, la versione 924S fu lanciata con un motore di 2,5 litri producendo 150 hp. (simile a 944). L'interno ha subito solo piccole modifiche, ma gli strumenti originali con iscrizioni VW gialle sono stati conservati. Le sospensioni anteriori e posteriori 924S utilizzavano leve in alluminio della nuova modifica 944.

Il modello 944 è stato continuamente migliorato, molti componenti sono stati presi in prestito dalla 944 Turbo, il cruscotto è stato realizzato nello stile 928, sono stati utilizzati un nuovo design di trasmissione, un sistema di lubrificazione del motore migliorato, un serbatoio più grande e un avviamento più silenzioso.

Il design della 924 ° si rivelò non standard per Porsche, e così tradizionale sullo sfondo dell'ingegno di altri produttori. E con questo, l'azienda voleva conquistare il mercato!? È chiaro che non hanno funzionato. Negli Stati Uniti veniva venduta la 928 più potente, che non veniva presa in Europa, e la 924 non andava oltreoceano o nella sua terra natia. Per gli Stati Uniti, si è rivelato troppo debole, i tedeschi hanno apprezzato troppo la 911. Il 924 ha vissuto nel programma di produzione Porsche per poco più di 10 anni.

Aggiungi un commento