Renault 19

Renault 19 1.2RN JAZZ (1995)

Nel 1988, la preoccupazione Renault rafforzò la sua posizione nella popolare classe europea C, presentando una tre porte e cinque porte Renault 19. Questa vettura divenne l'erede delle soluzioni tecniche di maggior successo, la cui efficacia fu ripetutamente testata durante l'operazione di Renault 9/11. Le principali forze motrici erano i motori a benzina con un volume di lavoro di 1,4 e 1,7 litri, nonché un motore diesel da 1,9 litri.

Sopra il design esterno, la Renault 19 ha funzionato con il famoso studio di design Italdesing. Alla fine degli anni '80, nonostante il design angolare, l'auto sembrava molto elegante.

Il tema "rettangolare" è presente anche nel design degli interni. Tappezzeria, cruscotto, consolle centrale, coperchio vano portaoggetti - tutto angolare. Nella finitura usata plastica economica.

Il bagagliaio della berlina fornisce da 385 a 865 litri di spazio utile. A causa della soglia bassa della porta posteriore per utilizzare il bagagliaio è molto conveniente.

Il design dell'auto ha i suoi punti salienti. Il primo è la sospensione. Il frontale è lo schema McPherson che è familiare alle piccole auto: compatto, semplice ed economico da mantenere e riparare. Con una tale sospensione, lo sterzo con un meccanismo a pignone e cremagliera, che viene utilizzato su Renault 19, è ben combinato. Dietro - una sospensione a leva indipendente con elementi elastici sotto forma di torsioni trasversali.

In secondo luogo, il motore, gli elementi della sospensione anteriore e il meccanismo dello sterzo si trovano su un telaio ausiliario rigido separato, che garantisce la loro minima deformazione reciproca durante la guida su strade sconnesse.

Entrambe queste soluzioni tecniche offrono i vantaggi della Renault 19 nella forma della cabina più spaziosa della sua categoria, un bagagliaio spazioso, un'eccellente stabilità di guida e una buona maneggevolezza.

Nei primi anni '90, la gamma di modelli Renault 19 è stata integrata con una berlina, che ha ricevuto il proprio nome Chamade.

La capacità del bagagliaio di questo modello è di 385 litri, con il sedile posteriore abbassato il volume dello spazio utilizzabile aumenta a 1310 litri.

Il posto di lavoro del conducente è perfettamente organizzato. I sedili anteriori rendono confortevole per le persone crescere fino a 190 cm di altezza, il che è facilitato anche dal piantone dello sterzo regolabile. Il sedile posteriore è sorprendentemente abbastanza spazioso. Il vano portaoggetti spazioso e tutti i tipi di contenitori per piccole cose saranno utili sia in situazioni quotidiane che per lunghi viaggi.

Per Renault 19 è fermamente affermata la caratteristica dell'auto di ottima qualità costruttiva. Tiene perfettamente la strada, e il lavoro di guida piuttosto preciso certamente aggiunge fiducia al guidatore e aumenta la sicurezza attiva. Si può anche apprezzare la comodità di utilizzare la Renault 19 in un contesto urbano, poiché il raggio di sterzata è ridotto (11 m), nelle versioni più costose, lo sterzo è dotato di un servosterzo e i motori, anche i più economici, sono abbastanza vivaci.

Corpo Renault 19 nel suo complesso, forte e affidabile. Zincato e resiste bene alla corrosione. Il fondo è quasi liscio, tutti i tipi di parti e tubazioni sono ben nascoste, il che conferisce vitalità meccanica alle cattive strade.

Dall'inizio della produzione, Renault 19 è stata equipaggiata con carburatore e iniezione da 1,4 litri con motori da 60 e 68 CV. (con doppio carburatore - 80 CV), 1,7 litri in 75, 90, 95 CV e un motore diesel economico da 1,9 litri che produce 64 CV.

La versione più prestigiosa e ad alta velocità (215 km / h) con un motore a 16 valvole da 1,8 litri da 135 CV (uscito nell'ottobre 1990) è stata la Renault 19 GTI 16V / 16S con carrozzeria a tre porte e altre spille.

Nel 1991 apparve la Renault 19 Cabriolet, che, nonostante le modeste dimensioni complessive e la presenza di una tenda pieghevole dietro il sedile, può ospitare fino a cinque passeggeri. Questa versione è stata realizzata presso la ditta Karmann in Germania.

Il tronco di questo modello è puramente simbolico a 255 litri.

Nel 1992, era tempo di aggiornare il modello. I fari sono diventati smussati, rivestimento del radiatore - con un foro, paraurti - il colore del corpo. Potenza del motore aumentata: 1,4 litri - fino a 79 CV, 1,7 litri - fino a 73,91 e 94 CV, 1,8 litri fino a 88,94 e 107 CV

Inoltre, è apparso un turbodiesel da 1,9 litri molto economico (6,9 l / 100 km) da 90 CV.

Il design del sistema frenante è semplice: anteriore - disco, posteriore - tamburo.

Il numero totale di modifiche Renault 19 per l'intero periodo di produzione ha superato il centinaio e il numero di auto ha superato i tre milioni. Il modello era popolare non solo in Francia, ma anche in altri paesi europei. Anche nel saturo mercato tedesco, la Renault 19 non si è rivelata estranea: nel 1989 i tedeschi gli hanno conferito il titolo di "auto importata più venduta", che è stata tenuta dietro di lui per diversi anni consecutivi.

Nel 1995, quando la Renault 19 fu sostituita da Megane in Francia, la produzione fu trasferita in Turchia e ad altre filiali Renault in molti paesi del terzo mondo. Lì il problema è continuato fino al 2002.

Renault 19 caratterizza perfettamente tali qualità come senza pretese, resistenza, economia e affidabilità.

Aggiungi un commento