Suzuki grand vitara xl-7

Il debutto giapponese di Grand Vitara XL-7 si è tenuto nell'autunno del 2000 e la prima mondiale è avvenuta all'inizio del 2001 a Detroit.

Suzuki Grand Vitara XL-7 - Le principali differenze dal Grand vitara (Grand Vitara)

Questa è la più grande vettura Suzuki in tutti gli 80 anni di storia dell'azienda. Le dimensioni impressionanti sono indicate dall'indice XL-7 aggiunto al nome, che sta per Extra Large, e il sette indica il numero di posti.

Alla base dell'auto è il telaio sparato standard allungato del solito Grand Vitara di 5 porte. Il passo è aumentato da 2480 a 2800 mm e la lunghezza è aumentata da 4195 a 4685 mm. Il SUV si è rivelato più solido e rispettabile del suo progenitore.

Il principale vantaggio di Grand Vitara XL-7 - un ampio salone, che ha tre file di posti a sedere e può ospitare 7 persone. L'auto è molto capiente e funzionale. Primo, a causa di un aumento significativo della base. In secondo luogo, le porte posteriori sono molto più lunghe delle porte anteriori e ciò ha reso più confortevole l'accesso alla terza fila di sedili. E, infine, a causa della costruzione a gradoni del tetto che sale sopra la seconda e la terza fila, i soffitti XL-7 sono piuttosto alti anche per le persone alte. Ma c'è un avvertimento, se nella parte anteriore e nella seconda fila i passeggeri di media altezza possono sedersi comodamente, quindi c'è molto poco spazio per le gambe nella parte posteriore. Piegando i sedili posteriori, lo spazio per i bagagli può essere aumentato a 2,05 m³.

Il Salon XL-7 è estremamente aderente e non si preoccupa dei rumori estranei e del rumore del motore in funzione, e la vibrazione delle sospensioni viene ridotta al minimo dagli sviluppatori. Il posto di guida è abbastanza comodo e ha una vasta gamma di regolazione longitudinale, tuttavia, alla regolazione dello schienale è fatto un passo. L'atterraggio è quasi verticale, ma confortevole. Il volante con una sezione trasversale ben scelta si trova in un angolo ottimale (la gamma di regolazioni è tale da consentirvi di trovare la posizione ideale).

Il cruscotto è tanto modesto quanto funzionale, tutte le informazioni vitali vengono lette a colpo d'occhio. Gli interruttori a palette eseguono funzioni standard, tuttavia, il controllo automatico della velocità è anch'esso affidato a destra. La consolle centrale sembra in qualche modo arcaica: nella sua parte superiore c'è una lunga fila di pulsanti responsabili della distribuzione del flusso d'aria, appena sotto - tre motori orizzontali vecchio stile, che controllano la temperatura, l'intensità e la posizione del flusso d'aria. Tra i sedili c'è un selettore di cambio automatico e una leva del cambio. Ce ne sono tre: 2H - trazione posteriore, 4H - trazione integrale permanente e 4L - trazione integrale permanente con riduttore.

Separatamente, vorrei notare l'alta qualità dei materiali di finitura del salone Suzuki Grand Vitara XL-7. Il set standard comprende: chiusura centralizzata, specchietti elettrici e alzacristalli elettrici, connettore da 12 volt per i passeggeri dei sedili posteriori, cruise control, sistema di climatizzazione con filtro dell'aria, braccioli regolabili per i sedili anteriori, sedili ribaltabili della seconda e terza fila, riscaldatore di vetro colorato e lunotto posteriore.

Suzuki Grand Vitara XL-7 Plus ha ricevuto ulteriori prese d'aria posteriori, una manopola di controllo del flusso d'aria separata, un ricevitore AM / FM con lettore CD integrato e dischi in alluminio da 16 pollici.

Il pacchetto Touring si basa su ABS, uno spoiler posteriore, un tetto apribile, un sistema audio con un lettore CD / audiocassetta incorporato e un cambio automatico.

Anche i modelli "top" della Limited sono dotati di interni in pelle.

Indipendentemente dal tipo di configurazione, è disponibile un motore V6 da 2,7 litri da 2,7 litri sotto il cofano della vettura. Durante la creazione di un motore completamente in alluminio sono state utilizzate le tecnologie utilizzate nella produzione di motocicli. La sua capacità è sufficiente per far fronte a un rimorchio carico fino a 150 kg.

Questo modello può essere equipaggiato con un cambio manuale a 5 marce o automatico. La trasmissione automatica può funzionare in 2 modalità: "normale" e "potenza".

Il Grand Vitara XL-7 è stato creato soprattutto come auto di famiglia, quindi il produttore si è concentrato sulla sua sicurezza. La robusta struttura del telaio del corpo con barre trasversali fornisce una protezione affidabile della cabina ed è progettata con zone di deformazione integrate nella parte anteriore e posteriore.

Suzuki XL7 vs Lada Niva vs Suzuki Vitara Off road 4x4 Mud

Di particolare rilievo sono i rinforzi anteriori e posteriori rinforzati e le travi all'interno di ciascuna porta, proteggendo i passeggeri dagli urti laterali. I più recenti sistemi di sicurezza includono doppio airbag, anabbaglianti costantemente accesi, serrature delle portiere posteriori, ancoraggi per seggiolini per bambini e un kit di primo soccorso standard. Gli airbag laterali sono disponibili come opzione.

A volte il Grand Vitara XL-7 dei primi anni di produzione è rimproverato per la mancanza di aggressività dell'esterno, ma gli specialisti Suzuki hanno lavorato su questo quando era il momento di rinfrescare un po 'l'esterno del modello.

Dopo la modernizzazione nel 2003, l'auto ha acquisito un aspetto più riconoscibile e distintivo. I grandi riflettori, combinati con indicatori di direzione, hanno ricevuto cappucci in policarbonato e la griglia si è accesa con un'ampia striscia cromata. Riciclato e il paraurti anteriore, ora rende l'auto un po 'più lunga e quindi più solida, ma la croce geometrica ha sofferto con esso.

È interessante notare che la versione superiore del Grand Vitara XL-7 è dotata di ruote da sedici pollici con ruote di design speciali, che non vedrai in nessuna Suzuki.

La parte principale della cabina è il cruscotto con illuminazione ottica. Le frecce rosse e le scale bianco-lunari dei dispositivi lampeggiano solo dopo aver ruotato la chiave di accensione. A proposito, prima che il motorino di avviamento inizi a girare, nella finestra del contachilometri elettronico viene visualizzato un saluto e lo spegnimento dell'accensione è accompagnato da un tipo "Ci vediamo!", Dopodiché i dispositivi si spengono senza problemi.

Il pannello frontale è realizzato in uno stile classico e creato da zero. La semplicità è sparita, la concisione è apparsa. Sulla console centrale ci sono tre manopole di controllo del clima rotonde, la cui rotazione può essere utilizzata per impostare la temperatura, la velocità della ventola e le direzioni del flusso d'aria. A destra delle maniglie c'è una ruota che controlla l'intensità della fornitura d'aria all'area del sedile posteriore; e un po 'sopra di loro l'orologio elettronico trovò il suo posto.

Il vecchio volante è stato sostituito con successo da uno nuovo - con tre raggi ampi e un grande emblema al centro del mozzo. Inoltre, il cerchio del volante è abbastanza piacevole al tatto e ha una sezione e un diametro ottimali. Il piantone dello sterzo è regolabile solo sull'angolo di inclinazione.

Su un divano medio moderatamente spazioso. Il tunnel centrale non è molto alto, c'è abbastanza spazio per le gambe. Ma sui posti di terza fila solo i bambini possono comodamente ospitare. Inoltre, il vano bagagli nella versione da 7 posti è piuttosto piccolo. Pertanto, se non c'è un serio bisogno di sedili posteriori, sono meglio piegati: si ottengono 5 posti e un grande bagagliaio con un pavimento piatto.

Grand Vitara XL-7 ha una buona visibilità. I poggiatesta con fori non si sovrappongono alla vista posteriore e i montanti anteriori quasi verticali non interferiscono nei giri. Gli specchietti laterali ovali mostrano tutto ciò che sta accadendo ai lati dell'auto, e grazie all'alta altezza possono essere regolati in modo da poter vedere la strada dietro e cosa avviene di fronte alle ruote posteriori, il che è particolarmente importante durante le manovre fuoristrada.

Dal punto di vista del design, la XL-7 aggiornata non è praticamente cambiata: il corpo sul longherone, i montanti McPherson nella parte anteriore e l'assale posteriore rigido sulle molle posteriori, tutte le ruote motrici collegate senza differenziale centrale. Ma sul motore ha funzionato, rendendolo un po 'più potente. La potenza della capacità di 2,7 litri V6 24V ora ha una potenza di 184 CV e viene aggregato con una "meccanica" in 5 fasi o con un nuovo "automatico" in 5 fasi.

Per alcuni mercati europei viene offerto anche un 2.0 turbo diesel R4 da 8 litri con 109 CV.

L'elemento principale del nuovo Grand Vitara XL-7 sono le strade asfaltate, sebbene la classica struttura del telaio, la trazione integrale, la marcia bassa permettano alla vettura di sentirsi fiduciosa sulle strade. Ha la potenza, l'aspetto e le caratteristiche di guida che sono l'ideale sia per la guida quotidiana sia per i piani più ambiziosi per il weekend.

Aggiungi un commento